#ilpddipalomipiace

Palo del Colle e la rivalsa del mondo giovanile!

23/06/2018

Ricordiamo bene i tempi in cui da ragazzi frequentavamo la pineta, i sagrati delle chiese, i parchi erano il punto di aggregazione della gioventù palese, erano pienissimi di ragazzi ed era bello sapere di avere la possibilità di incontrare i propri coetanei anche semplicemente per scambiarsi due chiacchiere al termine di una giornata di studio, non era nemmeno necessario darsi appuntamento.

Quando i genitori ci chiedevano “con chi esci?” potevi permetterti di dire “con nessuno…esco e poi qualcuno lo trovo”. Ciò accadeva senza che ciò potesse comportare una grande preoccupazione per i genitori.

Oggi questa possibilità si è ridotta di molto, i luoghi suddetti non sono più un punto di riferimento ed anche le parrocchie fanno fatica a mantenere il ruolo di attrazione e aggregazione del mondo giovanile.

Così, mentre i grandi rimpiangono nostalgicamente i tempi andati, i ragazzi si trovano spesso a vivere una situazione di solitudine, chiusi nelle loro camerette, magari in compagnia dei loro apparecchi elettronici, molti di loro socializzano tramite i social; altri si spostano con i mezzi pubblici prima e privati poi nei paesi limitrofi per incontrarsi con i loro amici e quando diventano grandi iniziano a progettare il futuro fuori dal loro paese.

Il legame con il nostro paese si affievolisce sempre di più o in altri casi non riesce nemmeno a crearsi. Tutto ciò è la conseguenza di un paese che non ha saputo crescere e migliorarsi.

Non sono stati creati i servizi necessari a rendere maggiormente vivibile e accogliente il nostro paese per quella parte della popolazione, i giovani, che costituisce la linfa vitale e il futuro di una comunità!

La domanda quindi è: possiamo recuperare il tempo perso? Quali possono essere gli obiettivi che una amministrazione può porsi di fronte a quella che oggi è una vera e propria questione giovanile?

Siamo fortemente convinti che l’impegno politico non possa prescindere da un’attività di ascolto dei ragazzi e dalla necessità di una progettualità che deve avere come protagonisti i giovani, che devono poter trasmettere in modo efficace la forza dirompente delle loro idee. I giovani devono poter collaborare con l’amministrazione, stimolare i processi decisionali ed essere coinvolti nella definizione delle politiche giovanili.

Il Partito Democratico, in stretta collaborazione con i Giovani Democratici (la componente giovanile del nostro partito), unitamente a tutta l’Amministrazione, a queste esigenze sta cercando di dare una risposta!

I Giovani Democratici già da tempo hanno iniziato a lavorare per creare e proporre uno strumento di partecipazione dei giovani alla vita amministrativa tramite un primo studio per la predisposizione del regolamento della Consulta Giovanile. Tale necessità è stata inoltre evidenziata negli incontri dell’osservatorio sulla sicurezza, dove tra i percorsi attuabili di prevenzione della delinquenza è stata evidenziata la necessità di coinvolgere i ragazzi nella vita amministrativa.

Riteniamo che ciò possa servire a trasformare i disagi e i bisogni con i quali ogni giorno i ragazzi si trovano a dovere fare i conti in qualcosa di estremamente positivo per il loro futuro e il nostro territorio.

La sfida è quella di mettere nelle mani dei ragazzi uno strumento in grado di generare una grande opportunità che renda i nostri ragazzi “fieri e liberi” di vivere nel proprio territorio.

Il regolamento sulla Consulta Giovanile è stato già preso in carico dalla terza commissione consiliare e dopo un primo percorso di coinvolgimento dei giovani palesi nella redazione dello stesso intende aprirsi ulteriormente ad altri contributi utili prima di arrivare alla stesura definitiva ed essere definitivamente predisposto dalla terza commissione consigliare per approdare in consiglio comunale.

Tuttavia l’impegno dell’amministrazione non può prescindere dal problema delle difficoltà dei giovani ad avviarsi al lavoro; per questo le attività dell’amministrazione per il tramite dell’Assessore alle Politiche Giovanili sono concentrate nell’intento di creare una rete con le agenzie del territorio e le università per porre in essere progetti rivolti alle attività di orientamento al lavoro, di affiancamento nella ricerca attiva del lavoro, attività che mirino ad agevolare l’incontro tra la domanda e l’offerta del lavoro e per accompagnare e collaborare all’avvio di nuove startup.

Diverse sono, inoltre, le attività rivolte alla promozione dello sviluppo commerciale e turistico del nostro territorio, poiché riteniamo che lo sviluppo del territorio da questo punto di vista sia importante per incrementare le opportunità lavorative e per consentire alle nuove generazioni di guardare al nostro paese con fiducia per la costruzione del loro futuro.

Last modified: 23/06/2018

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *